lunedì 22 gennaio 2007

The Bag, quest sconosciut!

Un mistero grandissimo per il genere maschile è il fatto che noi donne andiamo in giro attrezzate con sacchette in cui generalmente ci portiamo dietro di tutto.
La borsetta, questa sconosciuta.
Ebbene oggi svelerò qualche segreto e mi perdoni il genere femminile per questa mia diserzione; infatti c'e' una cosa che voi uomini non sapete. Quando noi donne siamo in grado di proferire la prima parola, che in genere è "shopping", ci viene imposto un giuramento: non dobbiamo mai rivelare cosa contiene la nostra borsa e soprattutto come facciamo a farci stare quello che ci mettiamo.
Ora io ho fatto giuramento come tutte, ma per voi farò uno strappo alla regola e vi rivelerò i segreti più reconditi di un animo femminile. Il segreto innanzitutto è avere una borsa glamour. C'è chi preferisce pagarla un bilione di euri e chi invece si accontenta di avere una borsa made in China, l'importante è che sia figa e che non ce l'abbia uguale nessuna donna nel raggio di ottocento kilometri! Capite ora la difficoltà quando ne dobbiamo scegliere una!
Pertanto non regalateci mai una borsetta, non azzecchereste mai il modello, il colore o la forma che ci si addice!
Detto questo passiamo ai dettagli. La borsa deve essere ovviamente più piccola possibile, in genere, in proporzione, deve essere grande un terzo rispetto a quello che ci dobbiamo mettere dentro.
Una volta stabilite le dimensioni, si passa al colore e al forma che vengono scelte assolutamente in modo istintivo in base alla sensazione provocata dalla vista della borsa nella sua interezza e conseguentemente si stabilisce anche quello che ci si deve mettere dentro.
Ricordate Mary Poppins?
Non era una maga, era solo una professionista del tetris da borsetta! Infatti il segreto stà proprio nel fatto di riuscire ad incastrare il telefono coi fazzolettini per poi sistemare perpendicolarmente le chiavi, l'agenda e in senso diamentralmente opposto anche l'altro cellulare, le salviette, il kit di pronto soccorso, il virbatore e il telecomando della tv (non si sa mai!).
Prima di tutto si controllano le forme, per noi donne in grado di usare entrambi gli emisferi contemporaneamente è facile prevedere la sistemazione, si parte dagli oggetti più grandi incastrando pian piano quelli sempre più piccoli fino a riempire tutte le intercapedini con quelli minuscoli tipo monetine, rossetti, caramelle, profilattici, mentine squagliate (non si butta mai via nulla!) scontrini del 1974 e varie ed eventuali. Una volta composta la borsa, che peserà tra i 15 e i 28 kg al massimo, non sognatevi di prendere qualcosa senza dover spostare qualcos'altro, quindi è buona regola evitate di far prendere freddo al proprio uomo onde evitare che ci chieda i fazzolettini (che puntualmente mettiamo in fondo, o addirittura sotto il fondo della borsa)!
Per non parlare poi di chi telefona quando il cellulare l'avete sistemato dietro il kit di pronto soccorso... non è carino tirare fuori un vibratore in un locale sovraffollato mettendovelo trafelate nell'orecchio e gridando "Prontooooo, non c'è campoooooo!".
Questa teoria è dimostrata anche dal fatto che tutti voi avete assistito almeno una volta alla scena di una donna trafelata che caccia fuori tutto il contenuto della borsa per cercare qualcosa e poi quando tenta di rimetterci il contenuto, non ci stà più nulla...
Si insomma ci vuole metodo... e un goniometro nucleare!

Gli oggetti nella mia borsa:
- Porta patente con scontrini dal dicembre 2004 ad oggi più 4 sim scadute che non mi decido a buttare e le banconote in mio possesso (attualmente nessuna)
- Chiavi di casa (con portachiavi rana e cavallino di legno)
- Chiavi della macchina (una chiave con dodici portachiavi assortiti)
- Una manciata di monete da uno e due cent (tutte trovate per strada e pertanto considerate portafortuna e non spendibili)
- Sacchetta beauty che a sua volta contiene: una cipria, un rossetto, un burro di cacao, un assortimento di medicine, aulin, tachipirina, maalox, uno specchietto da borsa, un tampax, un lines seta ultra con ali e motori a reazione, salviette monodose disinfettanti, cerotti, garze, bende, filo da sutura, ago da sutura, guanti in lattice, defibrillatore, divaricatore, bisturi, macchina per ecografia, ecocardiografo, fiori di bach
- Bustina trasparente con santini vari raccolti nei vari pellegrinaggi per le sagre paesane: preferiti sant'Ignazio da Laconi, Padre Pio, santa Greca, san Gemiliano
- Pacchetto di sigarette (Camel Silver)
- Dodici accendini assortiti fottuti a conoscenti e sconosciuti
- Una penna
- Un'agendina di tre anni fa riciclata
- Tre/Quattro buste paga dei mesi precedenti
- Pacchetto di gomme anti-alito-al-posacenere
- Cioccolatini del bar (quelli che ti danno col caffè) tutti rigorosamente scaduti
- Cd pirata
- Muffa
- Tabacco
- Polvere
- Sabbia di mare
- Alghe

Finito!

Non ho trovato altro, anche se penso la scientifica potrebbe rilevare altre sostanze... Mi avvalgo della facoltà di non rispondere, se non potrò permettermi un avvocato me ne sarà fornito uno d'ufficio! Giuro di dire la verità, tutta la verità, tranne la verità.

Finito!

5 commenti:

Figghiu ha detto...

Ai campionati mondiali di "tetris da borsetta" la campionessa Checca Sinista ha stupito i presenti inserendo nella borsa separatamente un litro di acqua ed una bottiglia vuota: ha rimescolato per dieci secondi con la sola mano destra ed ha poi estratto la bottiglia piena esibendo la borsa perfettamente asciutta.
Chapeau.

X-Rom Deejay ha detto...

ai campionati di "tetris da borsetta circensi" la campionessa russa Mivestj Dikorsa rovesciava la sua borsetta (vuota ?) sopra il capo e dopo essersela infilata tipo ciccia fin sotto i tacchi, quando tirava su aveva un abito sempre diverso.

Dany Kant ha detto...

Ai campionati mondiali di tetris da borsetta la sottoscritta è riuscita a tirar fuori dalla borsa (dopo diversi tentativi)un assorbente con le ali e a lanciarlo da un capo all'altro di un autobus superaffollato,riuscendo ad occupare un posto a sedere ed esclamando senza arrossire:basta con le sedute scomode!!!

Anonimo ha detto...

pfui! dilettanti. una vera campionessa di tetris da borsetta è capace di estrarre dalla stessa un george clooney completo di martini e flute di cristallo, nonchè di lanciarsi col paracadute insieme a lui, si' avete capito.....proprio in QUEI giorni (sfigh sfigh!)

Anonimo ha detto...

Ai campionati di Tetris da borsatta del 2006 la sottoscritta Miss ha estratto nell'ordine: un nuraghe, centoventi pecore e un pastore.
Dopo aver munto le pecore, ha gettato dentro il latte ed un vibratore acceso e dopo quindici minuti ha estratto 40 forme di ricotta ancora fumante e l'ha distribuita al pubblico!